La storia di Lei, la storia di Lui (parte 2)

Lei e Lui continuano a sentirsi, si chiedono, diventa quasi un’abitudine, ma non di quelle imposte, scriversi, raccontarsi, mandare foto delle loro rispettive città e cose. Condividere non è mai stato tanto semplice. Lui riesce a raccontarle cose che forse non aveva mai raccontato, le dice che è curioso e non capisce cosa gli stia capitando. Lei, molto leggera, riesce a condividere anche il suo dolore e la sua tristezza, Lei che quella tristezza l’ha sempre tenuta per sé e Lui la comprende. Lui le riesce a far sentire la sua frustrazione, Lui che difficilmente ammette che sta male. I messaggi son sempre più frequenti, l’aspettarsi è sempre più forte.
Arriva il giorno che si incontrano nella grande città, dopo settimane di messaggi e di attesa. C’è imbarazzo fra i due, sono con i loro amici in comune, in una quasi Comune, ma vogliono stare insieme, si cercano con lo sguardo, con i gesti. Lei era in ansia dalla sera prima, Lui teso dalla sera prima. Ma appena si vedono tutto si tranquillizza.
Sono belli insieme, Lei si sente rilassata, dopo tanto tempo, dopo tanti anni. Ha posato l’ascia della femme fatale, non deve mettere l’eyeliner o il rossetto rosso, anzi non si trucca proprio. Si veste con semplicità ed eleganza, e con quel po’ di stravaganza che la caratterizza. Fa caldo fuori e non servono tante coperture. E lei nel suo abito lungo e i suoi sandali bassi, con un paio di orecchini grandi sta bene.
Lui pure si sente bello, mette la t-shirt migliore che ha portato, un paio di jeans e va, dopo una doccia. Il relax contraddistingue anche Lui, non deve fare chissà cosa, sa che basterà portare se stesso in questa serata calda, ma non troppo. Comincia a pensare di stare fin troppo bene, non gli è richiesto nulla di che, niente di eclatante, solo di essere lì e parlare.
Escono dalla Comune, con gli amici in comune. Un giro, un drink, Lei ama bere, Lui anche, una grappa, purtroppo bianca e non barricata perché è terminata, ma quando le cose sono offerte va bene tutto. Poi restano soli e Lui senza esitare si avvicina e si baciano. Un bacio strano perché nessuno dei due saprebbe dire chi ha baciato chi, è stato un bacio voluto da entrambi, un bacio forte, bello, intenso, lungo, e forse anche un po’ impacciato. Un bacio che a Lei ha fatto muovere tutto dentro, nonostante di DDT (l’alcol che aveva sedato fino a quel giorno tutte le farfalle che provavano a muoversi nel suo stomaco) Lei aveva risentito qualcosa muoversi dentro. Un bacio che a Lui aveva sconvolto non poco, perché per la prima volta era stato voluto da entrambi.
Ritornati nella Comune per un disguido stavano per non dormire insieme, ma poi Lei, armata di coraggio e del suo regalo per Lui (un viaggio tra la musica, scritta, che può salvare la vita) entra nella sua stanza, e per una notte si amarono, si amarono tanto. Misero in mostra tutto di loro, o quasi, fecero qualcosa che Lei non aveva fatto mai, e si amarono. Non volevano staccarsi da quel letto, dai loro occhi, dalla loro pelle, dalle loro labbra. Si raccontarono tanto. Si addormentarono all’alba e si svegliarono due ore dopo, perché volevano ancora raccontarsi, dirsi, confrontarsi. Erano sconvolti perché non era solo sesso, non lo era stato per tutti e due.
La cosa bella sia di Lui sia di Lei è che amavano parlare e scoprirono di avere un’ottima comunicazione, comunicavano con le parole, con gli occhi, con le mani, con il naso. Questo gli permise di dirsi tutto, anche le rispettive paure. Perché si sa quando si inizia a provare qualcosa di importante e ognuno vive nella sua piccola città non è facile andare avanti.
Il momento dei saluti fu doloroso, ma c’era un arrivederci a 20 giorni dopo.
Lui andò sul suo treno, Lei sul suo bus

Con Amore
Beautiful Rainbow


4 risposte a "La storia di Lei, la storia di Lui (parte 2)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...